il Trovatartufi.com presenta -
i cani da tartufo Condizioni di Utilizzo

 

La legge italiana prevede per la ricerca del tartufo, l'ausilio del cane allo scopo addestrato.

In alcune regioni si possono usare anche due cani, in altre tre, in altre ancora non è previsto alcun limite
.
La razza più utilizzata è il meticcio, seguita da razze braccoidi e dal Lagotto Romagnolo, quest'ultimo è un cane riccioluto che è stato da qualche anno riconosciuto ufficilamente come razza di di cane da tartufo perchè rispetto alla altre razze è quella che da più tempo viene utilizzata per la ricerca del pregiato tuber.

Pastori tedeschi, boxer, dobermann e altre razze, seppur utilizzate con successo, non vengono preferite per i loro caratteri aggressivi nei confronti di altri cani.
Il lagotto romagnanolo viene utilizzato con successo anche perchè ha perso gran parte dell'istinto atavico venatorio, quindi durante la cerca si distrae meno rispetto alle altre razze utilizzate.

Di fatto, allo stato attuale, ogni ricercatore, in relazione alla specie di tartufo da trovare e dall'ambiente ove deve espletare la ricerca, decide quale razza è più consona alle proprie esigenze.

Si preferiscono le femmine in quanto sono più equilibrate e maturano prima rispetto al maschio che risulta un giocherellone fino ad oltre un anno di vita.

Per ora l'umile il bastardino è ancora il preferito, grande lavoratore, resistente alla cerca e alle malattie, con un fiuto e una dedizione proverbiale, istaura con il tartufaio un rapporto di simbiosi unica.
In pratica determinante è l'addestramento e non la razza!

Non bisogna mai discostarsi dal principio: E' meglio un cane con un olfatto meno fine che lo usa esclusivamente per i nostri fini (cerca del tartufo) , che un cane con un ofatto finissimo che usa questa sua potenzialità per i suoi scopi!

Il miglior cane è quello che li trova!!! parola di tartufaio!!

 

 

 

Continua